I dati catastali sono da alcuni tempi a questa parte diventati sempre più indispensabili ai contribuenti italiani al fine di completare le diverse pratiche che hanno per oggetto gli immobili ubicati sul territorio italiano. I dati catastali infatti sono oggi richiesti sia per la vendita di un immobile, sia per il controllo delle eventuali ipoteche iscritte su di essi, sia per la sottoscrizione di un banale contratto di locazione. 

Riforma del catasto, aumenteranno le rendite più basse

Ma non è tutto. Come si è visto di recente anche attraverso il calcolo dell’IMU e della Tasi, i dati catastali degli immobili sono di fondamentale importanza anche per determinare gli importi da pagare per alcuni fondamentali tributi di competenza nazionale o locale. Per tutti questi motivi è meglio essere informati su dove reperire questi dati.

Riforma del catasto, il nodo è la riformulazione delle commissioni censuarie

La buona notizia è che i dati catastali degli immobili ubicati sul territorio italiano sono reperibili in maniera del tutto gratuita sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Sono quindi accessibili online da parte di tutti i contribuenti, il più delle volte anche senza la necessità di una registrazione e senza dover pagare onerose commissioni ad eventuali intermediari.

Per consultare i proprio dati catastali online è quindi necessario andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate – www.agenziaentrate.gov.it – e digitare il proprio codice fiscale, unico dato richiesto per la consultazione senza registrazione. Si potrà così avere accesso ai dati presenti e apportare anche delle modifiche a quelli già inseriti, qualora vi fossero degli errori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui