Indice PMI

Indagine condotta su un campione di aziende per valutare l'andamento delle stesse.

18 Febbraio 2013 13:460 commentiVisualizzazioni: 25

indice di fiduciaLa sigla “PMI” sta a significare ‘Purchasing Managers’ Index’. Si tratta di un indice dei direttori degli acquisti. Tali indici, in altri termini, si configurano come delle indagini condotte su un campione di aziende.

Ai direttori di tali aziende viene chiesto di rispondere a delle domande concernenti i diversi aspetti dell’andamento aziendale che, nel loro complesso, sono in grado di dare una panoramica completo inerente all’economia delle singole imprese.

Volendo esempio, viene chiesto ai direttori di rispondere a domande riguardanti il numero di impiegati, o l’andamento della produzione, i nuovi ordini, i prezzi, e ancora gli inventari e le modalità della distribuzione.

Andamento PMI

Le risposte possono essere canalizzate in tre tipologie:

– miglioramento;

– peggioramento;

– nessun cambiamento.

Tali tipologie sono in grado di ‘tastare’ il polso delle singole aziende.

Generalmente, le indagini PMI vengono effettuate su un campione di aziende del settore manifatturiero e di aziende appartenenti al comparto dei servizi.

Si parla dunque di indici di grande importanza, giacché sono in grado di rivelare l’andamento dei settori motore dell’economia di un Paese , dalla prospettiva delle imprese e, dunque, vengono reputati come una fedele istantanea di queste due parti.

Otre a ciò, in virtù di queste caratteristiche suddette, l’Indice PMI si configura come uno dei principali indicatori dello stato di salute di un’economia.

Proprio per questo motivo si può dire che tali indici vengono rilasciati per ogni nazione, da un ente specifico e, ad ogni pubblicazione, richiamano l’attenzione di economisti e traders.