La Cina ha l’obiettivo della crescita del 7,5%

L'obiettivo di crescita, che è lo stessa dello scorso anno, aumenterà la fiducia dei mercati e protegge l'occupazione

5 Marzo 2014 16:030 commentiVisualizzazioni: 11

 La Cina ha fissato un obiettivo del 7,5% per la crescita economica nel 2014. Un ritmo che può rendere più difficile raggiungere gli obiettivi di contenimento dei rischi di credito e di arginare l’inquinamento soffocante delle più grandi città della nazione.

L’obiettivo di crescita, che è lo stessa dello scorso anno, aumenterà la fiducia dei mercati e protegge l’occupazione, come ha affermato il premier Li Keqiang alla riunione annuale a Pechino. L’obiettivo del premier è mantenere lo sviluppo economico come compito centrale e mantenere un tasso di crescita economica adeguata.

 

La Cina potrebbe rallentare e creare contagio

 

Il governo si è impegnato a non ricercare la crescita a tutti i costi considerando di ripulire l’aria e l’acqua e controllare l’aumento del debito.

L’economista di Societe Generale a Hong Kong Yao Wei ha detto che non è semplice realizzare tutto ciò che è promesso nel rapporto, come l’accelerazione delle riforme, la lotta all’inquinamento, la gestione del rischio del debito e mantenere lo stesso obiettivo di crescita. Alcuni di questi obiettivi non possono essere raggiunti e, in un certo senso, bisogna considerare quali sono quelli più importanti.

Il presidente cinese ha affermato che il target del 7,5% è in linea con l’obiettivo di finire la costruzione di una società moderatamente prospera in tutti gli aspetti e di rafforzare la fiducia dei mercati promuovendo l’adeguamento economico strutturale. L’aspetto importante sottolineato è che la crescita stabile garantisce l’occupazione. L’agenzia economica di pianifiicazione ha affermato che i governi locali non devono ricercare la crescita più veloce o la concorrenza tra di loro per avere il tasso di crescita più elevato.

Abbiamo parlato di: ,