Home News Nuova ondata di contagi Covid in Inghilterra: ipotesi su ulteriore variante Delta

Nuova ondata di contagi Covid in Inghilterra: ipotesi su ulteriore variante Delta

Si torna a parlare di nuova ondata di contagi Covid in Inghilterra e di possibile variante Delta extra. L’ex commissario della Food and Drug Administration Scott Gottlieb ha chiesto “ricerche urgenti” su una mutazione della variante delta – nota come delta plus – a seguito dell’aumento dei casi di Covid-19 nel Regno Unito: “Abbiamo bisogno di ricerche urgenti per capire se questo delta plus è più trasmissibile, ha un’evasione immunitaria parziale”, ha detto Gottlieb in un tweet.

Variante Delta

Cosa sappiamo sui contagi Covid in Inghilterra e sull’ulteriore variante Delta

“Non c’è una chiara indicazione che sia notevolmente più trasmissibile, ma dovremmo lavorare per caratterizzare più rapidamente queste e altre nuove varianti. Abbiamo gli strumenti”. I commenti di Gottlieb arrivano mentre il Regno Unito ha riportato il più alto aumento giornaliero di nuovi casi domenica da metà luglio, all’incirca quando il primo ministro Boris Johnson ha autorizzato la rimozione della maggior parte delle restrizioni legate al Covid in quello che è stato soprannominato il ” giorno della libertà “.

Secondo il tracker del coronavirus di Bloomberg, i decessi settimanali per il virus hanno superato gli 800 in ciascuna delle ultime sei settimane, più che in altre principali nazioni dell’Europa occidentale. Ad oggi, il Regno Unito ha registrato quasi 140.000 decessi legati al Covid. La prima strategia per il Covid nel Regno Unito ha causato molti decessi, afferma il rapporto

Il ceppo delta plus include la mutazione K417N, che ha suscitato preoccupazione perché è anche ospitata dalla variante beta associata a un aumentato rischio di reinfezione. Ricercatori britannici hanno affermato a fine giugno che non ci sono ancora prove che suggeriscano che la mutazione aggiuntiva sia più preoccupante. Un articolo tedesco pubblicato all’inizio di questo mese ha scoperto che mentre sia delta che delta plus infettano le cellule polmonari in modo più efficiente rispetto al ceppo di coronavirus originale, delta plus non sembra essere significativamente più pericoloso del delta.

Da Alpha a Delta, perché le mutazioni dei virus causano allarme. Gottlieb, che fa parte del consiglio di amministrazione di Pfizer, ha guidato la FDA dal 2017 al 2019. Ha promosso il suo nuovo libro, “Diffusione incontrollata: perché Covid-19 ci ha schiacciato e come possiamo sconfiggere la prossima pandemia”.

Insomma, situazione nuovamente delicata ed altre analisi richieste per comprendere al meglio la situazione, considerando il fatto che una variante Delta extra richiederebbe in primis ulteriori studi per comprendere l’efficacia del vaccino. Staremo a vedere cosa verrà fuori in questa circostanza, anche in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui