Home News Oggi si può risparmiare finanziando l’acquisto dell’auto usata grazie a Finauto.eu

Oggi si può risparmiare finanziando l’acquisto dell’auto usata grazie a Finauto.eu

Chi desidera acquistare un’auto spesso si trova a dover chiedere anche un finanziamento alla banca o a una finanziaria. Tra le diverse proposte non è facile destreggiarsi, tanto che a volte risulta difficile trovare offerte di finanziamenti a tassi realmente bassi, soprattutto quando i soldi servono per acquistare l’auto. Finauto.eu propone una soluzione rapida a questo problema, offrendo sia annunci online di auto usate e a km zero, sia un comparatore dei principali prestiti disponibili per l’acquisto dell’auto. Tra le diverse opportunità vogliamo parlare oggi del prestito con cessione del quinto, per comprare l’auto nuova o usata. Nello specifico su Finauto.eu è possibile confrontare le migliori offerte di cessione del quinto proposte da diverse banche e finanziarie e ricercare auto nuove, usate e km 0 avvalendosi di numerosi filtri per personalizzare la propria ricerca.

auto usata

La cessione del quinto per l’auto

Tanti sanno cosa sia un prestito con cessione del quinto, un tipo di finanziamento non finalizzato. Chi lo richiede poi utilizza l’importo ottenuto come meglio crede; si preferisce la cessione del quinto perché è tra i prestiti più convenienti. Finauto.eu propone di sfruttare questo tipo di prestito per pagare l’auto, in modo da approfittare degli interessi particolarmente bassi che caratterizzano la cessione del quinto. Oltre a questo, il servizio si propone di semplificare tutte le attività che riguardano la scelta dell’auto, l’acquisto e il pagamento. Quindi accedendo a un singolo sito si possono visionare varie proposte di auto usate o a km zero, di numerose concessionarie. Dopo aver trovato l’auto dei sogni si può cercare il finanziamento auto più interessante sempre sul medesimo sito. O viceversa, si può richiedere la cessione del quinto auto e, dopo conosciuto l’importo che si può ottenere, scegliere un’auto adatta alle proprie esigenze.

A chi è rivolto il servizio

Quando si parla di prestiti con cessione del quinto dello stipendio ci si rivolge necessariamente a qualcuno che ha un lavoro dipendente con contratto a tempo indeterminato, o ai pensionati. Solo queste categorie di persone infatti possono richiedere un prestito cedendo al creditore fino a un massimo di un quinto dello stipendio o della pensione. Per i lavoratori autonomi e gli imprenditori esistono altre tipologie di finanziamento.

Come funziona

Si chiama cessione del quinto perché il debitore cede al creditore fino a un massimo del 20% dello stipendio mensile netto medio (o della pensione). In pratica per l’intero numero delle rate da pagare il debitore non riceve più l’intero stipendio previsto dal suo contratto di lavoro, ma solo l’80%. Il restante 20% viene consegnato, direttamente dal datore di lavoro, al creditore, ossia alla banca o alla finanziaria. Non ci si deve più preoccupare delle rate da saldare o di non avere a disposizione i soldi necessari per farlo. La rata massima ammonta al 20% dello stipendio, un quinto appunto. È possibile restituire il finanziamento rateizzandolo fino a un massimo di 120 rate.

Perché è conveniente

I prestiti con cessione del quinto offrono in genere interessi ridotti perché vengono sempre applicati TAN e TAEG agevolati, permettendo quindi di risparmiare rispetto ai prestiti personali o a finanziamenti simili. Questo avviene perché si tratta di un prestito per il quale la banca corre rischi minimi. Di fatto essendo il datore di lavoro a saldare le rate la banca ottiene tutte le garanzie di solvibilità possibili, senza dover temere che il debitore salti una rata o non abbia i soldi per pagare. In alcuni casi le banche prima di concedere la cessione del quinto verificano la situazione creditizia dell’azienda per cui il futuro debitore lavora. È anche possibile che richiedano al cliente di stipulare una polizza assicurativa sul lavoro, o che, in caso di licenziamento, si rivalgano sul suo TFR per completare la restituzione del prestito.

I documenti

Per scegliere l’auto dei sogni su un sito internet non è necessario inviare al sito stesso alcun tipo di documento. È però importante indicare la città in cui si vive, il tipo di vettura che si desidera e la propria data di nascita, almeno in una fase preliminare. Successivamente sarà necessario inviare al mediatore creditizio una copia digitale di un documento di identità e dell’ultima busta paga, o del libretto della pensione. In questo modo la finanziaria potrà compilare la documentazione necessaria all’attivazione del prestito. Le firme sul contratto e la burocrazia sono risolte direttamente online, utilizzando l’identificazione a distanza e la firma digitale. Ovviamente è possibile anche prenotare una visita presso il concessionario, in modo da valutare di persona l’auto che si vuole acquistare e da poterla provare su strada.

Quanto si può chiedere

Tecnicamente con un prestito con cessione del quinto dello stipendio è possibile ottenere fino a 75.000 euro di finanziamento. Quando la somma è richiesta per pagare un’auto usata o a km zero solitamente non sono necessarie cifre così elevate. Si deve poi sempre considerare che una cessione del quinto non può prevedere più di 120 rate e che queste non devono superare il 20% dello stipendio medio netto mensile. Va da sé che ogni singolo soggetto ha un massimale richiedibile, che dipende dallo stipendio che percepisce. È anche possibile richiedere un prestito dal valore più alto rispetto al costo dell’auto, destinando il resto dell’importo ricevuto ad altri scopi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui