2013, anno orribile per le aziende italiane

 Il 2013 è stato l’anno più duro della crisi con 111mila chiusure aziendali, il 7,3% in più rispetto al 2012. Lo dicono dati Cerved: male l’industria, crolla il Nord Est. Nel 2013 si è avuto un boom dei concordati preventivi (+103% rispetto all’anno precedente) mentre per quel che riguarda i fallimenti sono stati oltre 14mila, il 12% in più rispetto al 2012.

Commercio in allarme, in tre mesi duemila chiusure

 In tre mesi sono stati chiusi quasi duemila negozi soltanto a Roma. Per la prima volta si è avuto un saldo negativo tra imprese commerciali che nascono e aziende che chiudono.

Electolux, nulla di fatto

 I sindacati metalmeccanici Fim, Fiom e Uilm “rigettano completamente” il piano di tagli avanzato da Electrolux per mantenere la produzione in Italia.