Surroga del mutuo: perché conviene grazie al coronavirus

Perché conviene chiedere ora la surroga del mutuo grazie all’emergenza coronavirus? Come può una situazione che ha causato tanti danni all’economia rendere più facile per la popolazione gestire una sua particolare criticità? Scopriamolo insieme.

Surrogare un mutuo con Deutsche Bank

Quanto e chi risparmia con la surroga del mutuo al giorno d’oggi? Il risparmio sembra ingente considerando che nei primi mesi del 2015 c’è stato un aumento importante delle richieste di surroga da parte di chi negli anni passati ha acceso un mutuo, specie a tasso fisso. Noi abbiamo simulato la surroga con Deutsche Bank.

Anche a settembre le richieste di surroga in aumento

A settembre le surroghe sono in aumento. Nel mese di settembre è stato registrato un segno positivo riguardante le richieste presentate dalle famiglie italiane. Sembra che le surroghe a settembre siano state il 19,9% delle richieste totali contro il 6% del 2013. Il trend partito già durante l’estate si è consolidato dopo che c’era stato un crollo l’anno precedente.

Mutui e surroghe più convenienti grazie ai tassi e agli spread in discesa

 A partire dai primi giorni del mese di Settembre 2014 la Banca Centrale Europea ha rivisto a ribasso il tasso di riferimento per il costo del denaro e da quel momento accendere mutui e surroghe per l’acquisto delle abitazioni anche in Italia è diventato più conveniente. Mario Draghi ha infatti portato il tasso di riferimento del costo del denaro al suo minimo storico di sempre, ovvero lo 0,05 per cento, una soglia pari quasi al costo zero. 

Mutuo surroga, in aumento le richieste alle banche

Le statistiche continuano a parlare di ripresa del settore dei mutui ma in realtà quelle che stanno aumentando non sono le richieste di mutuo bensì le richieste di surroga.

Mutui, le migliori proposte sui tassi variabili

 Il mercato immobiliare ha nuovamente fatto registrare negli ultimi mesi  dei nuovi segnali di andamento positivo e anche, grazie agli ultimi interventi effettuati dalla Banca centrale europea, tra il nuovo taglio dei tassi e la nuova liquidità erogata alle banche per erogare a loro volta credito a imprese e famiglie, lo stato di cose sembra far ben sperare anche per il futuro.

I mutui surroga a tasso variabile più convenienti di Giugno 2014

 Nel mese di Giugno 2014 i mutui a tasso variabile hanno fatto registrare in generale un leggero ribasso dei tassi di interesse, che su tutte le durate hanno perso in media qualche punto percentuale. Da segnalare però solo piccole riduzioni di costo sui mutui dalla durata superiore a 20 anni.