Home News Zuckerberg si scusa per i problemi WhatsApp, Facebook e Instagram di ieri

Zuckerberg si scusa per i problemi WhatsApp, Facebook e Instagram di ieri

Arrivano nuovi dettagli, in queste ore, per quanto riguarda i problemi WhatsApp, Facebook e Instagram riscontrati nella giornata di ieri. Mark Zuckerberg si è scusato dopo che tutti i servizi di Facebook sono rimasti offline per sei ore a causa di un aggiornamento difettoso dei server dell’azienda, mentre inizia la caccia al responsabile.

problemi WhatsApp

Cosa sappiamo sui problemi WhatsApp, Facebook e Instagram di ieri

“Ci scusiamo per l’interruzione”, ha scritto Zuckerberg sulla sua pagina personale. “So quanto ti affidi ai nostri servizi.”

Ma il suo messaggio è stato immediatamente attaccato da tutte le parti, con alcuni che si affidano a Facebook e WhatsApp per i loro affari che lo attaccano per non aver preso abbastanza sul serio il problema, mentre altri utenti occasionali lo hanno attaccato per “rendere te stesso più importante di te”.

Nel frattempo, migliaia di altri hanno affermato di aver goduto della pausa forzata dai social media e ora stavano pensando di trascorrere meno tempo online, con una battuta che “la vita era molto più semplice senza questi servizi”.

I problemi sono iniziati intorno alle 16:45 qui in Italia, quando Facebook, Instagram, WhatsApp e Facebook Messenger hanno smesso di aggiornarsi costringendo gli utenti, comprese le aziende, a rimanere offline per il resto della serata.

Facebook ha spiegato che il problema è stato causato da un aggiornamento difettoso inviato ai propri server principali che li ha effettivamente disconnessi da Internet. Dunque, siamo andati oltre la questione DNS emersa nella giornata di ieri.

Ma quello era solo l’inizio del problema: Facebook gestisce i propri sistemi attraverso gli stessi server, il che significa che tutto il necessario per risolvere il problema, dagli strumenti di ingegneria digitale ai servizi di messaggistica, persino le serrature delle porte con telecomando, è stato disattivato.

Gli ingegneri si sono precipitati nei data center dell’azienda per ripristinare manualmente i server, solo per scoprire che non potevano entrare. Solo dopo una battaglia di sei ore con l’infrastruttura di Facebook sono stati in grado di risolvere il problema.

Un insider che scrive su Reddit ha affermato che il problema è stato ulteriormente aggravato perché un gran numero di dipendenti sta ancora lavorando da casa sulla scia del Covid, il che significa che ci è voluto più tempo per raggiungere i data center.

Durante quel periodo, le azioni di Facebook sono crollate del cinque percento mentre milioni di utenti si sono rivolti a siti alternativi come Reddit e Twitter per criticare aspramente l’azienda per il suo errore. Aspettiamo altri aggiornamenti sui problemi WhatsApp, Facebook e Instagram.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui