Home News Mondo L’ Ocse presenta al G20 il piano anti – elusione

L’ Ocse presenta al G20 il piano anti – elusione

Si intitola “Action Plan on Base Erosion and Profit Shifting” il piano anti  – elusione presentato nelle scorse ore dall’ Ocse sul tavolo delle conferenze di Mosca per il G20, il cui scopo è quello di porre un freno alla pratica dell’ evasione delle imposizioni fiscali da parte delle grandi aziende internazionali. 

Le Google elusioni e il capitalismo responsabile

Il piano, lungo circa una quarantina di pagine e composto da quindici suggerimenti, vuole fare in modo che non si ripetano più scandali fiscali come quelli che hanno visto recentemente protagoniste società del calibro di Google, Apple e Yahoo! e che vi sia a tutela delle comunità un assetto normativo valido per i prossimi due anni.

Apple rischia il blocco delle importazioni negli USA

Enorme è infatti, oggi, il divario che esiste tra la pressione fiscale che devono sostenere le grandi multinazionali del globo, che arrivano a pagare anche solo il 5% dei loro profitti, e quella che grava invece sulle spalle delle piccole e medie imprese e sui liberi professionisti.

Le proposte redatte dall’ Ocse si sono concentrate nel rendere meno fluide le norme che ora regolano i sistemi fiscali ed in particolare si sono concentrate sulle nuove realtà dell’ economia digitale, il cui capitolo sulla tassazione è ancora tutto da scrivere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui