Gli ultimi emendamenti alla Legge di Stabilità sono arrivati e rapidamente votati in Commissione Bilancio della Camera. Questi sono gli emendamenti del governo e del relatore che riguardano diverse questioni e portano all’obiettivo di varare oggi la Legge di Stabilità, entro questa sera. In questo modo, la Legge di Stabilità arriverebbe alla Camera con il voto e il consenso dei gruppi parlamentari.
Tra gli emendamenti c’è quello che sposta di 8 giorni il pagamento della Mini Imu, dal 16 al 24 gennaio. Inoltre, ci sono finanziamenti per gli esodati, per le forze di sicurezza e per i precari. Gli emendamenti si riferiscono anche a misure per gli stadi, per le spiagge e per le pensioni.
Il governo a confermato le previsioni di creare un “Fondo per la riduzione della pressione fiscale”. Il fondo sarà costituito dai risparmi della spesa e dai soldi recuperati dalla lotta all’evasione fiscale già dal 2014. Anche le eventuali entrate derivanti dallo scudo fiscale andranno a confluire nel fondo. L’obiettivo è quello di abbassare le tasse sul lavoro  per i dipendenti e le imprese con maggiori detrazioni e più soldi per i lavoratori e gli imprenditori schiacchiati da una eccessiva pressione fiscale.
Per gli esodati il finanziamento sarà di 950 milioni fino al 2020, mentre per le forze di sicurezze è di 147 milioni nel biennio 2014-2015.
Sugli stadi c’è la semplificazione delle procedure per la realizzazione di nuove strutture, ma viene esclusa la possibilitò di creare nuovi complessi residenziali.
L’emendamento del relatore Maino Marchi del Pd rinvia il pagamento dell’Imu e porta all’esenzione dal prossimo anno dei fabbricati rurali a uso strumentale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui