Salone della Giustizia: legalità, lavoro, donne e antisemitismo al centro della X edizione

5 Aprile 2019 16:560 commentiVisualizzazioni: 138

Sarà il presidente Carlo Malinconico ad aprire la decima edizione del Salone della Giustizia che si terrà a Roma dal 9 all’11 aprile.

Salone della Giustizia legalità lavoro donne antisemitismo X edizione

Addetti ai lavori e relatori di alto profilo nazionale e internazionale si confronteranno in dibattiti pubblici che si terranno presso le varie sale del Centro Congressi Parco dei Principi, di Via Gerolamo Frescobaldi 5.

Dopo l’apertura ufficiale, è prevista già una prima riflessione sul ruolo e l’attualità della nostra Costituzione, preceduta dall’introduzione del Presidente della Corte Costituzionale, Giorgio Lattanzi.

La tre giorni, il cui filo conduttore sarà di promuovere la “cultura della legalità” soprattutto verso le nuove generazioni, avrà al centro temi che riguardano non solo giustizia ma anche il lavoro, la salute, la famiglia e i minori, l’antisemitismo, l’economia, la sicurezza informatica e molto altro.

Dal principio costituzionale che non si può scindere il significato di “giustizia” dal concetto fondamentale di “lavoro”, prenderà il via martedì 9 aprile uno dei convegni dedicati alla giustizia sociale.

Si parlerà quindi di impiego e redistribuzione della ricchezza, non tralasciando affatto temi attuali come il reddito di cittadinanza e l’evasione fiscale, la disoccupazione e il lavoro nero, il mondo della scuola e dell’università in relazione alla possibilità sempre declinante che i giovani hanno di potersi inserire – appunto – nel mondo del lavoro.

Su questi temi si confronteranno sindacalisti, docenti universitari e imprenditori. Moderatore sarà il giornalista Antonio Di Bella, direttore di Rainews24.

È solo una donna/Only a woman” è il titolo del dibattito che, mercoledì 10 aprile, vedrà di fronte donne che hanno raggiunto un traguardo importante e si sono distinte nel mondo del lavoro. Si ritroveranno tutte attorno a un tavolo per discutere della condizione femminile internazionale, spaziando tra burocrazia, politica, diplomazia, ricerca scientifica e giustizia.

Salone della Giustizia Roma

Racconteranno le loro eccellenti esperienze, ma anche quali e quante difficoltà hanno dovuto superare in politica, in diplomazia, nel mondo scientifico, nelle grandi aziende e nelle organizzazioni internazionali. Moderatrice Johanna Arbib, presidente del Comitato internazionale del Salone.

Altro tema di grande rilievo sarà l’antisemitismo, per il quale sarà dedicata un’apposita tavola rotonda dal titolo “60 minuti per riflettere – Il nuovo antisemitismo in Europa”. Il dibattito, promosso da Solomon – Osservatorio sulle discriminazioni, sarà moderato da Maurizio Molinari, direttore del quotidiano La Stampa.

Di investimenti privati e pubblici, dei consumi privati e delle esportazioni, si parlerà al convegno “Il ruolo degli investitori istituzionali per una ipotesi di rilancio del Paese”. Nel ruolo di moderatore il direttore dell’agenzia Ansa Luigi Contu, che darà la parola a diversi esperti del settori.

Nella giornata conclusiva, giovedì 11 aprile, si parlerà di sicurezza nazionale e cooperazione internazionale, senza dimenticare, ovviamente, il tema dello spionaggio industriale, soprattutto ai danni di tecnologie sofisticate utilizzate sia in campo militare sia per la sicurezza.

Sarà Fiorenza Sarzanini, giornalista del Corriere della Sera, a moderare il dibattito che vedrà gli interventi del capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli, dell’ambasciatore dello Stato di Israele in Italia, Ofer Sachs, di un rappresentante dell’agenzia statunitense FBI (Federal Bureau of Investigation); di Jacob Perry, già direttore dello ShinBet (il servizio segreto interno israeliano); Paolo Messa, responsabile relazioni istituzionali di Leonardo SpA; Tommaso Profeta, chief security officer di Leonardo SpA, Ciro Di Carluccio, presidente e AD Deloitte ERS e Massimo Mancini, responsabile della divisione business di Fastweb.

Liberi professionisti, studenti laureati e laureandi, professori universitari, associazioni di categoria, privati cittadini possono assistere gratuitamente a dibattiti su temi di stretta attualità. Ogni convegno assegnerà crediti formativi a titolo gratuito.

Questa edizione sarà in diretta streaming per tutte e tre le giornate di incontri dal sito ufficiale IUS101.IT. Il programma del convegno è disponibile su www.salonegiustizia.it

Abbiamo parlato di: , , , , , , , ,