Sono, con la Tari, tassa sui rifiuti, parti della nuova Iuc imposta unica comunale 2014 la Tasi e l’Imu e rappresentano le prime tasse sulla casa che dovranno essere pagate a partire da quest’anno. Mentre in effetti i Comuni non hanno ancora provveduto a comunicare le date di scadenza della nuova tassa sui rifiuti, per Imu e Tasi la scadenza è prevista per il 16 giugno. Ma il pagamento dell’acconto che sarà effettuato in questo mese se vale per tutti per l’Imu, non vale per tutti per la Tasi.

Tasi, non bisogna aspettare l’arrivo dei bollettini precompilati

Pagano solo Comuni come Bologna, Genova, Torino, Brescia, Trento, Livorno, Reggio Emilia, Lucca, Sassari, Cagliari, Modena, La Spezia, Ravenna, Pesaro, Bari, Alessandria, Fiumicino, Piacenza, Bergamo, Vicenza, Ciampino, Rimini, Riccione, Aosta, e altri, circa due mila, che hanno comunicato e pubblicato sul sito del Mef le nuove aliquote di pagamento per quel che riguarda il 2014. Si paga  in queste città per prime case, seconde case e tutti gli altri immobili e terreni. Si paga, invece, ad ottobre, anche se si attende ancora il decreto con le novità ufficiali, i Comuni che devono, invece, ancora decidere le proprie aliquote, tra questi anche Milano e Roma.

Imu e Tasi 2014 – Ecco i codici tributi per il pagamento con il Modello F24

Per i contribuenti è possibile calcolare Imu e Tasi sia rivolgendosi a professionisti abilitati o Caf sia seguendo di pari passo ciò che i servizi online nati appositamente propongono per un calcolo rapido e veloce direttamente da casa propria. Basta semplicemente usare link come http://www.webmasterpoint.org/servizio/calcolo-iuc-imu-tasi-tari/prima-casa/ che riportano le aliquote aggiornate dei Comuni e sapere quanto bisognerà versare di imposta.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui