Avviare un’attività: 5 errori da non fare quando apri la Partita IVA

L’avvio di un’attività non deve essere mai lasciato al caso, specialmente quando l’inizio di un lavoro è collegato all’apertura della Partita IVA. È meglio sicuramente concentrarsi nel non commettere alcuni errori che potrebbero rivelarsi fondamentali, e che sono una fonte di rischio per le neo-imprese. È possibile vedere come molte imprese nate da poco a volte non riescano a raggiungere i loro obiettivi, dovendosi districare in un mercato molto concorrenziale. Questo accade a volte perché non si considerano alcuni elementi di fondo, che invece sono molto significativi. Ma quali sono gli errori da non commettere? Ecco alcuni suggerimenti utili.

avviare un’attività

Leggi il resto

Coronavirus: dal gel igienizzante alle mascherine, tutto l’indispensabile per la sicurezza in azienda

Il coronavirus ha profondamente cambiato le abitudini delle persone sia nella loro vita quotidiana che nell’ambiente lavorativo. Le aziende ed i lavoratori si sono dovuti adeguare alla situazione di emergenza: la sicurezza è da sempre un aspetto importante, ma in questo periodo l’attenzione riservata a norme e dispositivi di protezione è sicuramente maggiore.

Coronavirus

Leggi il resto

FCA, le condizioni del prestito garantito dallo Stato

Il prestito con garanzie dello Stato a FCA ha fatto discutere moltissimo: ora che la conclusione delle pratiche necessarie all’ottenimento da parte di Intesa Sanpaolo è  vicina, è interessante scoprire quali siano le condizioni  richieste per l’erogazione del prestito da 6,3 miliardi.

Leggi il resto

Coronavirus, Golden Power e sua applicazione

Molto spesso quando si parla di risposte contro la crisi economica scatenata dal coronavirus si parla anche dell’uso del Golden Power da parte del Governo sulle imprese. Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Leggi il resto

Come funziona una no profit e come gestirla al meglio

Un’associazione no profit è un’organizzazione che, non avendo scopi di lucro, reinveste gli utili interamente per gli scopi organizzativi. In Italia, la maggioranza delle organizzazioni no profit è attiva nel settore dello sport, cultura e ricreazione. Ad esempio, le società sportive no profit, giovani e fortemente radicate nel territorio, puntano, nel loro ambito di interesse, alla promozione sportiva, ricreativa e di socializzazione, e sulla realizzazione di attività sportive e sulla gestione di impianti sportivi.

Rientrano pertanto propriamente nella categoria “no-profit” quelle organizzazioni cui sia applicabile la recente disciplina riservata alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS). Oltre alla ONLUS, tra le associazioni no profit rientrano anche le organizzazioni di volontariato, cioè ogni organismo liberamente costituito il quale svolge attività da intendersi prestata in modo personale, spontaneo e gratuito, tramite l’organizzazione stessa di cui il volontario fa parte, senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà.

no profit

Leggi il resto