Home Fisco Lunedì di pagamenti Imu e Tares per gli italiani

Lunedì di pagamenti Imu e Tares per gli italiani

Siamo nella settimana del Natale e molti italiani stanno pensando ai regali da fare a familiari e amici. Prima, però, di spendere i soldi per gli acquisti, c’è da fare i conti con le spese. Con le tasse nello specifico. In effetti l’inizio della settimana non è dei più felici per i cittadini visto che si apre con il doppio saldo Imu e con la Tares.

► Scadenza IMU del 16 dicembre – Chi deve pagare

Il 16 dicembre c’è infatti il saldo dell’Imu sulle seconde case e sugli altri immobili e la Tares. Gli italiani alle prese con questi versamenti sono più di 16 milioni.
L’aliquota sulle seconde case è aumentata in molti comuni, circa l’80% superando il 7,6 per mille che è quella base. I comuni che hanno applicato l’aliquota massima del 10,6 per mille sull’Imu per le seconde case e gli altri immobili sono 877. Tra Imu e Tares lo Stato incasserà circa 16 miliardi.
Il versamento dell’Imu riguarda la metà e anche la parte aggiuntiva relativa agli aumenti decisi dai comuni. Quindi, sotto Natale, bisogna fare i conti con queste spese e probabilmente limitare regali e viaggi. Nei comuni che non hanno aumentato l’aliquota si pagherà la metà di quanto versato l’anno scorso essendo questa la seconda rata.
Per gli abitanti dei comuni che hanno aumentato l’aliquota, il calcolo si fa partendo dal valore catastale dell’abitazione, si aggiunge il 5% e si moltiplica il coefficente per 160. Poi si applica l’aliquota stabilita dal comune. Per il versamento bisogna sottrarre l’acconto versato con la prima rata di giugno.
Per le altre tipologie di immobili, come la case date in comodato ai figli, quelle di persone ricoverate in case di cura e gli immobili strumentali, bisogna considerare quello che hanno deciso i comuni.
Oltre all’Imu, come detto, in questo lunedì si dovrà pagare la Tares. Per la Uil la tassa è aumentata del 35% in un anno e arrivando a una media di 305 euro. La Cgia di Mestre ha fatto notare come l’aumento è stato alto per le imprese e le attività e come quella di domani rappresenta una scadenza fiscale molto pesante a livello economico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui