Scadenza IMU del 16 dicembre – Chi deve pagare

Home > Fisco > Scadenza IMU del 16 dicembre – Chi deve pagare

Mancano oramai meno di 2 giorni alla attesa e temuta scadenza della seconda rata dell’IMU. Il prossimo 16 dicembre, infatti, tutti i contribuenti che non sono stati interessati dalle esenzioni attuate dal Governo attraverso l’emanazione di due decreti, saranno tenuti a pagare quanto dovuto. 

Ecco quanto e quando pagare la mini IMU

Ma chi, per prima cosa, dovrà pagare il saldo della seconda rata dell’IMU? Si tratta delle seguenti categorie di contribuenti:

  • i proprietari delle seconde case
  • i proprietari di immobili strumentali – come negozi, imprese e capannoni industriali.

E’ noto infatti che i due decreti IMU emanati nei mesi scorsi hanno dispensato dal pagamento solo i proprietari delle prime case. I proprietari delle seconde case, invece, saranno tenuti a pagare secondo quanto previsto dalle tabelle Comunali.

Il ministro dell’Economia Saccomanni spiega perché l’Imu non è stata abolita del tutto

Da questo punti di vista, infatti, per alcuni contribuenti ci potrebbero essere anche delle sorprese, in quanto non tutti i Comuni si sono limitati a mantenere inalterata l’aliquota sulla base del 7,6 per mille, ma anche in questo caso ci sono stati degli incrementi a rialzo.

Secondo i dati dell’ANCI, in 877 Comuni italiani è già stata applicata l’aliquota massima, pari al 10,6 per mille. Tra questi ultimi vi sono circa 55 comuni capoluogo, cosa che fa aumentare il numero dei contribuenti interessati. In totale, quindi, ad essere interessati dagli aumenti della seconda rata dell’IMU sarà oltre il 37 per cento della popolazione italiana. 

Ancora più difficile sarà poi il bilancio del prossimo anno, quando si dovrà risolvere il problema IUC, che dovrebbe prevedere un’aliquota massima al 10,6 per mille.

 

Lascia un commento