Squinzi spinge Renzi a fare le riforme e cambiare contratto a tempo indeterminato

Home > Lavoro > Squinzi spinge Renzi a fare le riforme e cambiare contratto a tempo indeterminato

Giorgio Squinzi, il presidente  di Confindustria non perde occasione per incalzare il premier Matteo Renzi, e dice : «Oggi Renzi ha un mandato forte, a questo punto deve fare le riforme, non ha più paraventi dove nascondersi. Il Paese ha bisogno di fare le riforme e di eliminare i nodi che hanno impedito lo sviluppo. E’ il momento delle decisioni: il Paese ha oggi un assoluto bisogno di riforme, di cambiare marcia e registro. Sono contento del risultato del voto, del mandato forte che ha oggi il governo. Ma Renzi deve prendersi la responsabilità di governo. Dall’energia che sta dimostrando e che comunica ha la possibilità di farlo».

Squinzi, Confindustria “L’Italia si deve adeguare alla velocità degli altri paesi europei”

Squinzi è fermamente convinto che se le riforme non vengono attuate subito sarà impossibile ripartire. «Il problema vero è fare le riforme, ma vanno fatte«adesso, subito, nei prossimi mesi, o la possibilità di ripartire e di creare lavoro per i giovani rimarrà una illusione, faremo solo qualcosa che non sarà risolutivo per il Paese – dice Squinzi – Noi ci crediamo, siamo pronti a dare il nostro contributo».

Per Squinzi il governo si potrà giudicare con i fatti ed è d’accordo Dl lavoro

Sul decreto lavoro dice: «Il Dl Lavoro su contratti a termine e apprendistato lo considero una prima tranche, un po’ come un aperitivo, di una riforma complessiva che deve essere fatta sul mercato del lavoro nel nostro Paese – dice ancora il presidente di Confindustria rivolgendosi al ministro Poletti al convegno dei Giovani Imprenditori – Sono passi nella direzione giusta, ma bisogna andare avanti. Ora dobbiamo rivedere completamente il quadro delle relazioni industriali nel nostro Paese».

Lascia un commento