Nasdaq

Acronimo di “National Association of Securities Dealers Automated Quotation”

21 febbraio 2013 14:440 commentiVisualizzazioni: 31

INDICI 04Nasdaq è l’acronimo di “National Association of Securities Dealers Automated Quotation”. Volendo tradurre in italiano tale sigla, “Nasdaq” vuol dire “Quotazione automatizzata dell’Associazione nazionale degli operatori in titoli”.

Si tratta dell’esempio numero uno al mondo di mercato borsistico elettronico. Parliamo pertanto di un mercato composto da una rete di computer.

Il Nasdaq è, in altri termini, l’indice dei titoli tecnologici più importanti della borsa americana.

Sono quotate con questo indice compagnie appartenenti a diversi comparti, tra le quali spiccano quelle informatiche: ad esempio sono quotate Microsoft, IBM, Apple, Google, Yahoo e Facebook.

Questo importantissimo gruppo di Borsa è stato fondato a New York il 5 febbraio 1971. Fino a qualche tempo fa il Nasdaq trovava la sua caratteristica principale in una forte volatilità, provocata dal boom della cosiddetta New Economy.

L’indice, dopo essere stato avviato l’8 febbraio 1971 con un valore iniziale di 100 punti, ha toccato un massimo storico di 5132 punti in data 10 marzo 2000. Era il periodo in cui la New economy viveva il suo più grande exploit, prima del successivo precipizio provocato dalla bolla speculativa delle dot com.

La sede del Nasdaqn è locata in Times Square.

L’andamento del Nasdaq è misurato da diversi indici, tra i quali spicca principalmente il Nasdaq Composite Index e il NASDAQ-100