Home Fisco Il Fisco incassa 16 miliardi da IMU e Tares

Il Fisco incassa 16 miliardi da IMU e Tares

Lunedì 16 Dicembre 2013 è stato un lunedì decisamente in base 16 per il Fisco italiano. In questo giorno, infatti, 16 milioni di contribuenti italiani si sono recati ad assolvere i loro oneri nei confronti del Fisco versando, tra pagamenti Tares e saldo IMU, in totale 16 miliardi di euro. 

Scadenza IMU del 16 dicembre – Chi deve pagare

E’ stata infatti stabilita proprio per la giornata di oggi la scadenza dell’Imposta Municipale Unica per le seconde case e per gli immobili strumentali e della Tares, la tassa su rifiuti e servizi di pertinenza comunale. Una data che i contribuenti italiani hanno paventato a lungo nelle settimane appena trascorse.

Aumentano i costi della Tares per le famiglie italiane

Ad essere esonerate dal pagamento dell’IMU, infatti, attraverso i due decreti legge emanati nei mesi scorsi dal Governo, sono state soltanto le prime case, con l’esclusione di quelle di lusso – i decreti hanno riguardato la prima e la seconda rata, mentre il primo ha interessato anche i terreni agricoli. Di conseguenza sono stati oggi invitati a saldare il conto tutti i proprietari di seconde case, di immobili strumentali e i possessori di pertinenze extra sulla prima casa. 

Inoltre, molti di questi contribuenti hanno dovuto anche aggiornare i loro importi IMU, dal momento che 877 Comuni italiani hanno nel frattempo applicato un’aliquota diversa da quella del passato, pari al massimo consentito – 10,6 per mille. Solo i residenti nei comuni virtuosi hanno pagato lo stesso importo di giugno.

Nella giornata di oggi sono stati inoltre effettuati i versamenti per la Tares dei comuni che avevano imposto questa scadenza, tra cui quello di Torino.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui