BCE, bene vaccino ma attenzione a rischi economia

Il vaccino contro il Coronavirus aprirà diverse prospettiva di crescita, ma per il momento è necessario rendersi conto che vi sono ancora rischi per l’economia dettati dall’emergenza e dalla necessità di instaurare nuovi lockdown in diversi paesi dell’Unione Europea.

Coronavirus: dal gel igienizzante alle mascherine, tutto l’indispensabile per la sicurezza in azienda

Il coronavirus ha profondamente cambiato le abitudini delle persone sia nella loro vita quotidiana che nell’ambiente lavorativo. Le aziende ed i lavoratori si sono dovuti adeguare alla situazione di emergenza: la sicurezza è da sempre un aspetto importante, ma in questo periodo l’attenzione riservata a norme e dispositivi di protezione è sicuramente maggiore.

Coronavirus

Lockdown a Natale, quali sarebbero gli effetti sul turismo?

I contagi da Coronavirus stanno aumentando esponenzialmente come successo ad aprile ed è possibile, che anche solo a livello locale possano essere messe in atto nuove restrizioni: cosa comporterebbe per il turismo un lockdown a Natale?

Contributo a fondo perduto: chiarimenti sulla richiesta

Il contributo a fondo perduto è uno dei mezzi messi a disposizione dallo Stato per aiutare le partite Iva a fronteggiare i problemi nati durante e dopo il lockdown obbligato dalla pandemia di Covid 19: al fine di chiarire alcuni dubbi, l’Agenzia delle Entrate ha emesso una circolare dedicata.

Tassa Covid-19 sui prezzi, denuncia del Codacons

Il Codacons ha recentemente denunciato l’apparizione della tassa covid-19 all’interno di alcuni scontrini, in particolare in quelli relativi all’erogazione di alcuni servizi legati al benessere. E’ legale? Il cliente può essere costretto a pagare un simile sovrapprezzo?

Conte, no al Mes, sì al recovery fund

Ancora una volta, nel corso di questa settimana, parlando con i giornalisti di diverse testate nazionali il premier Giuseppe Conte ha sottolineato come il suo obiettivo per la ripresa dell’Italia non risieda nell’uso del Mes ma in quello del recovery fund da 500 miliardi messo a disposizione dalla Commissione Europea.

Piemonte: l’ospedale di Verduno diventa ‘Covid Hospital’

L’ospedale di Verduno, in provincia di Cuneo, è stato un centro di riferimento di tutto il Piemonte per l’emergenza coronavirus.

La struttura era ancora in fase di completamento e l’apertura era in programma a fine maggio, ma in piena emergenza Covid-19 c’è stata una accelerazione dei lavori e il 30 marzo il nuovo ospedale era già in funzione e ha ospitato i primi pazienti positivi.

La Direzione Lavori guidata da AICOM, società di ingegneria privata, ha lavorato intensamente, con il supporto di tutti gli stakeholder interessati, per garantire lo start up operativo dell’Ospedale nel rispetto del progetto e della normativa vigente.

“L’attività – è il commento di AICOM – è stata particolarmente complessa in quanto il progetto è stato adeguato alle nuove norme nazionali ed europee, tra cui adeguamento del lay-out sanitario agli attuali requisiti minimi strutturali; adeguamento alla normativa sismica e alle nuove norme del settore impiantistico”.

Il complesso ospedaliero, di otto piani, è costruito su un’area di 220.000 mq per un totale 3.200 ambienti e 1.020 posti auto ed ha una superficie coperta complessiva di circa 110.000 mq. I posti letto predisposti in fase di emergenza sono stati circa 30 in terapia intensiva e circa 130 in sub-intensiva, con potenzialità di ampliamento.

La Regione Piemonte ha messo in campo tutte le energie e le professionalità per garantire l’apertura in tempi brevissimi dell’Ospedale.

Il nuovo complesso ospedaliero dispone di tutte le più moderne ed innovative soluzioni tecnologiche: è dotato di un sistema di trasporto automatizzato pesante (AGV) a guida laser per la movimentazione di materiale sanitario, pasti, stoviglie, lenzuola dai magazzini centrali ai reparti ospedalieri ubicati ai vari livelli attraverso i montacarichi. Questo consente al personale di trascorrere più tempo con i pazienti.

La struttura è stata realizzata grazie alla grande generosità degli imprenditori e dei cittadini di Langhe e Roero che, attraverso la Fondazione nata per il nuovo ospedale, hanno investito milioni di euro e lavoro perché potesse essere finalmente completata.

Bonus 600 euro INPS: ragioni del rifiuto

Nell’attesa di comprendere quali saranno i particolari relativi all’erogazione del contributo alle partite Iva nel mese di aprile per l’emergenza di Coronavirus cerchiamo di capire quali sono state le ragioni del rifiuto della domanda per il bonus 600 euro INPS del mese scorso.

Lombard bond: 3 miliardi per far ripartire la Lombardia

Uno strumento specifico per far ripartire la zona più colpita dal Coronavirus in Italia: la giunta della Regione Lombardia ha approvato un piano d’investimenti da 3 miliardi di euro basato sull’emissione di obbligazioni, i Lombard Bond.

Bonus 600 euro Inps ecco quando verrà pagato

Bonus di 600 euro Inps in arrivo da questa settimana, almeno stando a quel che ha spiegato il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri nel corso di un intervento presso il TG3 dove ha parlato delle principali questioni economiche riguardanti l’Italia.